WebSeo
Dire “Tu sei la tua Voce” non è una semplice affermazione. Partendo dal presupposto che la nostra...
WebSeo
2020-06-23 16:23:35
WebSeo logo

Blog

LA VOCE. UN’ ENTITA’ AFFASCINANTE E COMPLESSA

Un’impronta digitale che identifica la nostra Anima.

Dire “Tu sei la tua Voce” non è una semplice affermazione.
Partendo dal presupposto che la nostra voce è uno scrigno prezioso colmo di infiniti segreti, colgo l’occasione di introdurre qui in questo spazio, una riflessione più psicoanalitica che tecnica della voce.  

Spesso su blog, social e canali tv si parla di voce e vocalità ed è curioso constatare quanto lo si faccia, talvolta, in modo inappropriato e approssimativo, con la conseguente banalizzazione e standardizzazione dei principi cardini di uno strumento  così complesso e delicato. LA  VOCE.

Per rendere al meglio il concetto, cito il verso di una famosa canzone:“C’è tutto un mondo intorno”. 
Un mondo che inevitabilmente interagisce e influisce alla resa finale della voce parlata e cantata e, per chi fà della voce la sua professione o passione, non si può omettere, non conoscere  o non  approfondire in tutti i suoi molteplici aspetti.

Con la voce comunichiamo, seduciamo, conquistiamo i nostri obiettivi, ci realizziamo, ci  sveliamo in  tutte le nostre sfaccettature e fragilità e affermiamo le nostre potenzialità interrelazionali.

La voce ci rappresenta ed è la rassicurante  entità  che accompagna le stagioni della nostra esistenza con tutto il suo capiente bagaglio di emozioni: gioia, tristezza, paura, ansia e tanto altro. 
Invecchia con noi in tutti i sensi. E’ mutevole.

E’ come l’anima per uno strumento ad arco. Senza di essa non vibra, non suona e di conseguenza non trasmette. Non arriva.
La voce è l’eterna storia d’amore tra corpo, anima e mente.
E’ una questione di equilibrio.


Quanto questo mix di equilibri può influire nel buon esito delle nostre performance,  relazioni interpersonali  e vita?

Tanto, se non addirittura completamente.  Molto dipende dalla nostra personalità e da come noi approcciamo a questi fattori, determinati anche  dalle caratteristiche caratteriali. (Timido, insicuro, introverso, estroverso, egocentrico,grintoso)

Chi decide di salire su un palco deve essere consapevole che la Voce è un arma potente. Se gestita in modo corretto può diventare la nostra migliore alleata o in caso contrario, la  peggiore nemica. Nelle situazioni di stress, ci insegna a conoscere, a controllare e ad incanalare in modo consapevole la marea di sentimenti che ci governano e talvolta ci travolgono. E’un viaggio introspettivo. 
La voce per essere applicata  in modo efficace, va studiata.

Quante volte abbiamo capito che una persona era triste o agitata mentre ci raccontava qualcosa? E quante altre abbiamo riconosciuto autorevolezza o serenità in una persona che abbiamo solo sentito per telefono?
Come detto , la voce non è solo un insieme di suoni che comunicano un significato. 
La voce è prima di tutto lo strumento espressivo per eccellenza, il mezzo principe attraverso il quale comunichiamo ed esprimiamo  le nostre emozioni e tutte quelle informazioni  relative agli aspetti non verbali della comunicazione.. 
Come per la scrittura, la comprensione non è data dalla semplice somma delle parole, ma è sostenuta da altri elementi, la punteggiatura in un caso e, ritmo, enfasi e tono di voce nell’altro.
La voce è una presenza costante che ci accompagna e identifica il nostro  Io. 
Stranamente però, la maggior parte di noi la percepisce ormai in modo scontato.
Non le diamo  la giusta attenzione e cura. 
Averne cura comporta adottare una  serie di abitudini e  regole. Avere uno stile di vita  sano  sicuramente aiuterebbe  a preservarne e mantenerne  il sano e longevo utilizzo. Talvolta peró uno "stato emozionale" compromesso può interferire  in modo asintomatico e causare disfunzioni della voce.

Oltre alle tante patologie causate da  malmenage, rivestendo il ruolo di coach, spesso ci  si trova  a trattare anche  le“patologie involontarie”. 
Vi domanderete: Cosa  sono?  

Le patologie involontarie sono  tutti quei malfunzionamenti /impedimenti non dovuti ad una  vera e propria problematica organica funzionale  della voce ma da elementi scatenanti quali ad esempio, come accennato precedentemente,  lo stato psico-emotivo.

Ogni istante della nostra vita  è plasmato dalle molteplici sfumature  di sentimenti e  umori. Ciò  comporta cambiamenti costanti  anche a livello corporeo con lo stravolgimento degli equilibri muscolari conquistati.

Quindi,stress psicologico, traumi  emotivi, stato emozionale negativo,  se non appropriatamente  trattati,  alla lunga possono causare blocchi, disfunzioni organico funzionali  e vere e proprie patologie della voce come disfonia psicogena, break vocali, calo improvviso  di volume in emissione etc.. 
Raggiungere uno stato di benessere psico-fisico ed emotivo è importantissimo per una voce sana e libera e noi del Vocal Care non lo dimentichiamo ma lavoriamo costantemente  per una metodologia sempre più  all’avanguardia con il fine  di  ampliare le potenzialità di questo meraviglioso strumento e  metterlo al servizio dei nostri allievi.
Con la speranza  di aver suscitato in voi un pizzico di interesse, vi invito a sperimentare questi ambiti  per capire meglio quanto importante sia conoscere e  gestire con padronanza la nostra voce in modo tridimensionale. Sviscerare le risorse  legate  alla sfera  emozionale  nella funzione  della voce cantata e parlata vi darà sicuramente , una visione del canto più profonda  e coinvolgente. Un’esperienza multisensoriale  sia per chi  la  pratica che per chi ascolta permettendo così il confluire di  vibrazioni ed  energie .

Mi chiamo Maria Antonietta Di Nardo , sono una pianista,cantante, insegnante di musica, tutor Vocal Care ma anche fondatrice e Direttore Artistico della Musiklab  Academy di San Teodoro.
Associazione Culturale, Scuola di Musica e Arti dello Spettacolo - Sardegna

 

ARTICOLI CORRELATI